L’iva della Scuola guida

Scuola guidaDisclaimer: non possiedo un’autoscuola, non conosco nessuno che ne possegga o ne gestisca una, ho preso la patente come privatista per cui credo di non essere mai entrato in una scuola guida, eppure questa notizia è troppo assurda per essere vera.

In sintesi: una sentenza della Corte Europea di Giustizia dice che una scuola guida non ha molto in comune con le università e i corsi scolastici e quindi a loro deve applicarsi il regime ordinario, in soldoni significa che devono farsi il 22% di imposta sul valore aggiunto dagli allievi e girarla al fisco.

Sinceramente fino a qui mi sembra tutto piuttosto logico, mi sembra in effetti poco plausibile paragonare una scuola guida a un’università, niente da eccepire insomma.

Quello che mi mette i brividi è che l’Agenzia delle Entrate pretende la retroattività di questa norma, in sostanza pretende che le autoscuole versino il 22% del fatturato degli ultimi cinque anni.

A me una cosa del genere mette i brividi, torno a ripetere che il succo della sentenza mi sembra logico ma come è possibile pensare che questa cosa possa essere retroattiva? In generale, a mio modesto parere, nessuna tassa in nessuna forma può essere retroattiva, Statuto del Contribuente o meno è una questione di logica…

Additional Resources

Speak Your Mind

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Questo sito utilizza i cookie, anche di terze parti, per mostrare annunci pubblicitari pertinenti, per le statistiche e per funzionare meglio. Proseguendo nella navigazione o premendo il pulsante "Accetta" acconsenti l'uso dei cookie. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi